lunedì 22 dicembre 2008

PANETTONE MARIETTA DI GRAZIA E PULLECE E' MONACO DI CARMEN


Era da un pò di giorni che non si vedeva una ricettina sul mio blogghino ... ma tant'è ... Natale è anche periodo di appelli ... letterine e recite! Ma ciò non significa che nella mia cucina non si pruduca ... giammai! E' solo che tutto ciò che sforno in questi giorni ... viene impacchettato e regalato e a volte, presa dalla foga, dalla velocità, dall'ansia di fare due cose insieme ... mi dimentico di fotografare!
La settimana scorsa ho fatto questo panettone perchè volevo regalarlo ad un persona che mi ha fatto un favore, ho girato tra i blog e ho trovato questo sul blog di Grazia, mi sono ricordata di averlo già preso in considerazione in precedenza e mi è sembrata l'occasione giusta per provarlo, poi ... se si fidava l'Artusi di questa Marietta ...
questa è la ricetta originale che cita l'Artusi:
Farina finissima gr 300
Burro gr 100
Zucchero gr 80
Uva sultanina gr 80
Uova 1 intero e due rossi
Sale 1 presa
Cremor di tartaro gr 10
Bicarbonato di soda un cucchiaino, ossia 5 gr scarsi
Candito a pezzettini gr 20
Odore di scorza di limone
Latte decilitri 2 circa

io ho seguito le indicazioni di Grazia, sostituendo il burro con l'olio e le "le polveri" (cremor tartaro e bicarbonato) con una bustina di lievito e un pizzico di bicarbonato.
Ho lavorato il tutto con una frusta elettrica per circa 15 minuti e in ultimo ho aggiunto la bustina di lievito, il bicarbonato, l'uvetta e i canditi.
Io l'ho cotto nello stampo che di solito usiamo a Pasqua per fare il casatiello perchè è bello alto, ho spruzzato con il mio mitico staccante, versato l'impasto e sopra ho spolverizzato con zucchero a velo, zucchero semolato caramellato con nocciole (che avevo precedentemente fatto e tritato) mandorle intere e di nuovo zucchero a velo. Infornato a 180° per circa 40 minuti.
Eccolo pronto, impacchettato e infiocchettato per partire alla volta della casa della signorina Angela ... che però però ... per due giorni consecutivi non si è fatta trovare ... e allora secondo voi che dovevo fare???
Vi posso solo dire che è una ricetta da rifare, squisito, morbido, profumatissimo, per me 1000 volte meglio dei panettoni industriali in vendita ... mi dispiace per la signorina Angela che, a sto punto si beccherà la classica scatola di cioccolatini ... ma a casa hanno gradito molto!!!
E poi ho finalmente provato anche la ricetta per i pullece e' monaco di Carmen questo è un dolce tipico proprio della nostra città, Castellammare di Stabia, anche se ci spostiamo di pochi chilometri, non lo troviamo o addirittura non lo conoscono come è capitato a me di constatare più volte! La loro origine non è proprio chiarissima, c'è chi dice che il nome si riferisca alle 'pulci', a me un vecchietto stabiese una volta ha raccontato che invece chi li aveva creati la prima volta si era ispirato ai 'pollici' dei monaci che, notoriamente vanno in giro a piedi nudi nei sandali anche d'inverno, ma senza nessuna pretesa di autenticità dell'aneddoto narrato, ma tant'è ... per una volta lasciamo da parte la storia e godiamoci questa bontà.
Ringrazio enormemente Carmen perchè, insieme alla ricetta dei roccocò, mi ha fatto un regalo prezioso! Provateli perchè sono buonissimi!!! Io adesso vi lascio perchè ne devo andare a preparare un'altra 'guantiera' e dovrò rifare anche i roccocò che stavolta fotografo e posto e per mio marito i susamielli al miele, se ce la faccio vi farò vedere anche tutti questi altri miei pasticciamenti!

Ingredienti
500 gr di farina
300 gr di zucchero
1 cucchiaio di pisto
2 cucchiaini di cacao
5 gr di ammoniaca per alimenti
1 arancia
1 mandarino

per la glassa
cioccolato fondente
zucchero fondente

Fate una fontana con la farina, al centro ponete lo zucchero, l'ammoniaca e il cacao. Con l'arancia e il mandarino grattate la buccia e unitela al resto degli ingredienti, poi prelevate da ognuno il succo che vi servira come legante. Impastate fino a che sia tutto amalgamato per bene poi prendete piccole quantità di impasto e formate dell epalline che adagiarete sulla placca rivestita di carta forno e farete cuocere a 180° gradi per circa 15 minuti ...
... ecco i miei pullece e' monaco appena sfornati. Ho poi preparato la glassa sciogliendo in un pentolino lo zucchero fondente con un pochino di acqua e aggiungendo il cioccolato fondente, con una pinza ho bagnato uno alla volta i miei pullici e li ho adagiato su carta forno, uno a ridosso dell'altro, perchè un'altra caratteristica è che si devono 'azzeccare' e non rimanere separati ...

... prima che la glassa si raffreddi del tutto bisogna versare sopra i confettini misti ... diavulilli ... anicini ... palline d'argento e cannellini ... anche questi, in parte, sono partiti, poi vedremo ... ehm ... se saranno apprezzati!

15 commenti:

Mary ha detto...

bellissimi i dolcetti e hai fatto bene a provare il panettone di marietta , io l'ho fatto l'anno scorso e so quantè buona , un bacione!

antonietta ha detto...

"un cucchiaio di pisto"
cosa intendi dire?
per il resto credo che siano bbbuoni!

Simo ha detto...

Quei dolcetti mi fanno una golaaaa................mannaggia ai miei chili di troppo, sgrunt!!!
Bacione

MANUELA ha detto...

Si è persa proprio una meraviglia la tua conoscente! E che meraviglia di biscotti!
Bravissima!!!

unika ha detto...

per il panettone vado a fiducia...sui pullece vi posso garantire la bontà:-) buonissimi...ascolta ma se li passo solo nel cioccolato fuso è la stessa cosa? il fondente di zucchero non lo ho...fammi sapere:-)
Annamaria

Dolcetto ha detto...

Che bel panettoncione!!! Una goduria!
Visto che sono un po' incasinata e che domani è l'ultimo giorno in cui ho accesso al pc, ti auguro in anticipo un FELICE NATALE! Passalo alla grande!

manu ha detto...

tutto una vera bontà!!!un abbraccio

Romy ha detto...

Ma che ricettine deliziose! Il panettone poi...bello, soffice, morbido come un cuscino...tutto da mangiare! Brava come sempre...Bacioni :-)

Lo ha detto...

quante cosine buone e quel panettone mi ispira tanto...io oggi ho sfornato il panetun tradizionale...mi sembra una magia: non è una magia quello che sappiamo creare con queste mani?? un bacione grande

Tittina ha detto...

bravissima Giusy quanti dolci buoni hai preparato....ti lascio i miei auguri di un sereno Natale un grosso bacio Tittina

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che delizie!!! Adatte per coccolare la famiglia e gli amici! Auguri per un sereno natale e un felice anno nuovo :-)

manu e silvia ha detto...

Grazie mille delle informazioni..ora che ne sappiamo di più fa ancora più voglia!!
Niente male il tuo panettone, speriamo tu sia riuscita a consegnarlo!
Tantissimi auguri di buone feste anche a te.
un bacio

antonietta ha detto...

Carissima,ti chiedo scusa x la dimenticanza, grave ma involontaria:ho incollato male!
Comunque grazie di nuovo.
Ho appena rimediato sul mio blog!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ciao cara tantissssssssimi auguri di un felice natale a te e famiglia e un anno nuovo pieno di felicità:-)bacioni imma

Panna ha detto...

dida sei una meraviglia..... anche io volevo fare il panettone... o provarci, ma penso che per quest'anno rinuncerò...... me lo papperò e basta!!!!!
Bacioni