lunedì 15 dicembre 2008

E MENO MALE CHE AVEVO FATTO QUESTA BELLA COLAZIONE PRIMA DI ANDARE ALLA POSTA ...

Eh, si ... non era incominciata molto bene la giornata di sabato scorso, ero già reduce da un venerdì nero, meno male che poi è finita magnificamente! Mi ero già fatta il mio programmino per la mattinata: puntata all'Ufficio postale per la spedizione dei pacchetti per lo Swap ... capatina a quella libreria lì all'angolo pechè devo prendere una cosina per stasera ... giro veloce al Super e poi a casuccia! Ma venerdì sera mio marito rientra e prima mi consegna due brik contenenti cioccolata già pronta da gustare, "gentile dono" del suo datore di lavoro (???!!!) e poi ... mi dice che sabato mattina ... deve lavorare ... consegne straordinarie ... periodo natalizio ... grrrrr ... ahhhh ... ecco il perchè del "dono"!!! "E io come faccio!!!" gli urlo "quando li spedisco sti' benedetti pacchetti?" ecco dovete sapere che ho la patente ma non guido (i commenti sono consentiti solo a chi si trova nella mia STESSA CONDIZIONE, PREGO!) quindi ... faccio di necessità virtù e mi metto a preparare un dolce che avevo adocchiato da tempo ... da lei, la 'focaccia di albumi' a me sto' nome mi faceva impazzire e così l'ho fatta e sabato mattina ... da sola mi sono coccolata con una tazza di cioccolata (quella già pronta nel brik del 'capo' che però ragazzi ... è buonissima ... densa al punto giusto ... aromatizzata ... insomma qualla che vi danno al bar sarebbe!) e una fetta di questo dolce insolito, profumato, con un sapore particolare, fresco ... insomma a me è piaciuto tanto ... ringrazio Martina e al più presto me lo rifaccio!!!
Intanto il mio papino si era mosso a pietà e si era offerto di accompagnarmi all'Ufficio postale, bene, decidiamo di andare al piccolo ufficio che sta vicino casa nostra ... tanto ... cosa sarà mai ... faccio presto papà ... devo solo spedire stì due pacchetti ... bene ... entro ... chiedo intanto se mi danno le scatole che comincio a preparare ... ok, ci sono ... metto tutto dentro perbenino ... l'impiegato mi consegna due moduli e io ben contenta che la cosa stia prendendo una piega veloce, in pochi attimi ho già copiato gli indirizzi sui pacchi e sui moduli e tutta felice e gongolante li consegno all'impiegato che ... intanto assume un'espressione un tantino vaga, pesa il primo pacco e gira intorno lo sguardo alla ricerca di non so cosa ... intanto gli chiedo, più o meno, in quanto tempo arriverà ... non lo sa di preciso e mi consiglia di rivolgermi alla collega "più esperta", ok ... gentile signora, mi scusi sa solo per curiosità ma quando arriveranno ... oh signora lunedì saranno a destinazione ... accipicchia ... eh si con il pacco celere ... uhm ... ma quanto mi costa ... oh bè sono solo 15 euro ... ma veramente signora io avevo intenzione di fare il pacco ordinario da 7 euro ... ahhhhh ma allora me lo doveva dire, cmq non la posso accontentare perchè quello non ce l'abbiamo, abbiamo solo quello da 9 euro... uhm ma che è un negozio???? .... e va bè signora basta che ci sbrighiamo ... mi rifilano altri 2 moduli da '9 euro' e io ricompilo ... l'impiegato vago ripesa il primo pacco, quello di Imma, destinazione USA ... ma, ma signora questo è un Estero!!! e di là la collega esperta .... Signora!!!! Ma quello è un Estero??? ... O mio Dio cosa avrò combinato? ... intanto i clienti in fila mi guardano con aria sospetta .... Ehm, si veramente sì deve andare in America ... Ahahahaha!!! Ma me lo doveva dire prima!!!! ... signora le ho consegnato i pacchi con gli indirizzi circa mezz'ora fa ormai, possibile che non abbiate letto "prima", io sono un utente che entra e chiede siete voi a dovermi dare le informazioni non le devo 'dedurre' io ... si si ma le devo dire che noi non siamo abilitati alle spedizioni estere deve andare alla Posta Centrale ... ggggrrrrrr ... intanto decido di spedire almeno il pacchetto di Alice e sono già le 11.30, devo sbrigarmi sennò chiudeeeee pure la Centrale ... ok avverto mio padre che si cala nei panni di novello Schumacher e in tempo record sono davanti all'Ufficio Centrale, fortuna che anche lì arrivo velocemente davanti allo sportello e, a questo punto avviso prima di consegnare il pacco "Devo spedire questo pacco in America ... mi dite la formula più economica?" .... ehhhh in America??? Argh ... i due impiegati si guardano sconfitti ... a quest'ora? ... Oh Santo Iddio ... ma perchè mi guardate tutti come se fossi il braccio destro di Bin Laden? ... signora, non è colpa nostra, ma vede, dall'11 settembre ci sono delle norme anti-terrorismo per cui ci manca poco che non vogliano pure la nostra foto nel pacco ... ok ho capito ... morale della favola 30 euro per spedire il pacco in Texas ... per via aerea ... c'era un'altra formula, 21 euro via superficie!!! non si sapeva quendo sarebbe arrivato ... e come!!! come mi aveva consigliato Imma, ho dichiarato valore basso: 10 euro, ho detto che era un regalo, biscotti fatti da me ...No!!! mi intima l'impiegato ... alimenti non si può ... scriviamo indumenti ... uhm ma si gabbiamo la dogana statunitense uhm ... e se poi aprono il pacco alla dogana e scoprono che indumenti non sono a me che succede?... "????"... ok ... andiamo avanti ... signora non è che ha il numero di telefono di questa sua amica ... Ehhh, no che non ce l'ho!!! ... ok allora mi dia il suo per eventuali 'difficoltà' ... ????? Alle 12.30 sono uscita dall'ufficio postale molto molto provata e devo dire in sincerità, non me ne vogliano Alice ed Imma che non c'entrano nulla, ma la tentazione di portarmi tutto a casa è stata molto forte perchè credo che 43 EURO di spese postali siano un tantino esagerate ... sarei molto curiosa di sapere la spesa di Imma ... ma forse è l'Italia a non essere "paese di Swappisti"!!!
E mò? ... la ricettuzza non me la sono dimenticata ... ma vi dovevate prima sorbire la mia avventura eh he eh!!!
Focaccia di albumi
Ingredienti:
200 g. di farina 00
100 g. di maizena (io non l'avevo e ho messo tutta farina 00)
200 g. di burro
200 g. di zucchero semolato
3 albumi
1 bustina di vanillina
1 bicchiere di latte
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Fate una crema con burro e zucchero. In una ciotola unire la farina con la vanillina ed il lievito.
Aggiungere il composto di burro e zucchero ed infine il bicchiere di latte.
Lavorare molto bene con la frusta elettrica. A questo punto, in un'altra ciotola montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale, aggiungerli al composto preparato prima, mescolando con una forchetta e cercando di non smontarli.
Versare l'impasto in uno stampo ed infornate a 170 gradi per 40 minuti.
Una volta raffreddato si può spolverizzare di zucchero al velo.




18 commenti:

Carmen ha detto...

non ci posso credere!!!!!!!!!!
è stata un'avventura quindi.
forse dovevo dirtelo che spedire negli USA costa, come costa da loro a mandarlo a noi, beh!!!
Avrei tante cose da dare a Imma, ma sinceramente elei lo sa aspetto quando rientra a napoli, poi vedo da vicino la sua faccia sorpresa, per i regali ricevuti
ciaooooooooooo

Elle ha detto...

ehehe di quest' avventura mi hai raccontato in anteprima.. ;-)
La focaccia è di aspetto delizioso, e poi con solo albumi è anche leggera!
Un bacione, dolcezza, a presto
PS: ti scrivo più tardi una email.

Sabrina ha detto...

Non mi stupisce che ti abbiano creato mille difficoltà.Ebbi lo stesso problema nello spedire il pacco in Scozia e da allora le cose sono degenerate in maniera esponenziale!
Per fortuna avevi gustato queste dolcezze a colazione e ti ringrazio per la ricetta.Avrei giusto giusto da consumare le chiare...
Ciaooo

JAJO ha detto...

Hehehehe, ti capisco Dida: lo scorso anno per spedire un pacco in Spagna mi hanno chiesto telefono e codice fiscale mio e del destinatario :-(
Per lo meno tu non hai fatto file allo sportello: venerdì avevo davanti 104 persone !!!!!
Meglio incontrarsi di persona per scambiarsi i regalini hehehehe
Jacopo

Claudia ha detto...

Giusy come ti capisco!io quando devo spedire qualcosa alla posta mi vengono i brividi.... Però in compenso quel ciambellone e quella cioccolata.. dai dai dai.. ti ha fatto dimenticare la mattinata di cacchetta!!! Un abbraccione...

roxina ha detto...

Accidenti! Per prima cosa mi sa che gli impiegati alle poste li prendano ad occhi chiusi (una volta mi reco per pegare una bolletta e la tipa mi dice che devo ripassare perchè ha lo schermo girato e non sapeva rimediare,, volevo dirle che sono capace anche io di "rigirarlo") mah...
Secondo poi, mi sa che il giochetto del "paga di piu che arriva di sicuro" sia una bella truffetta, guardacaso anche io la scorsa sett ho spedito un pacco e mi ha "consigliato" il paccocelere3 anzichè ordinario perchè piu sicuro che arrivi...??? 9 euro
Cioè uno non può spendere 50 euro di spese postali quando magari addirittura il contenuto vale meno, davvero ti scoraggiano...
meno male che c'è la torta e la cioccolata calda, un bacio :*

Romy ha detto...

L'Italia è un bellissimo paese, pieno di arte, belle città, buon cibo...ma quando si tratta di avere un'iniziativa.... tra fogli, bolli,tasse,dazi,moduli...ti fanno passare la voglia!!! Coraggio....Baci

Gaijina ha detto...

Omiodio!!!! ma allora è proprio vero che le poste sono tutte così!!! dopo aver letto la tua avventura, non mi lamenterò mai più della mia!!!!

michela ha detto...

Ciao e grazie della visita!!!
Ti linko se non ti spiace.
ciao ciao.

unika ha detto...

Ti invito ad entrare nel blog di Andrea
http://andreamatranga.blogspot.com/2008/12/e-natale-per-tutti-bambini.html
ha qualcosa di molto importante da comunicare...sono certa che parteciperai anche tu:-) un bacio
Annamaria

Mary ha detto...

io da ogni volta che ci vado alla posta devo sempre litigare ...trovano sempre una scusa per farti perdere tempo.....
buona la colazione però!!

Irishfairy ha detto...

Ciao splendida!
Io sono stata più subdola, facendo il mattino questa settimana e abitando in un paesotto dove dopo l'una la posta è sbarrata ho dovuto fare di necessità virtù... non so di quanti chili fosse il tuo pacco, ma io per Imma ho speso... attenzione... 71 euro!!! E ho fatto la formula più economica che c'era, via aerea, con abbandono in caso di mancata consegna (altrimenti avrei pagato il doppio) dichiarando pasta e biscotti come contenuto... che tristezza... :( adesso allora aspetto fiduciosa, anche il tuo è in viaggio :)... baciotti

Ali

MANUELA ha detto...

Ti capisco ,ti capisco, quante code inutile che ho fatto in vita mia alle poste!!!
Anche a me aveva incuriosito questa focaccia..la farò al più presto!

NIGHTFAIRY ha detto...

Che bella ricetta, quella cioccolata poi..una coccola!
Mis piace per la disavventura, purtroppo non ci ono confini solo nell'immaginario! :-/

Anicestellato... ha detto...

Ho ltto tutto di un fiato, effettivamente una cifra esagerata per una spedizione postale se poi ci aggiungi l'incompetenza dei dipendenti...grrrrr
vabbè ormai è fatta! goditi questa bella torta e non pensarci più! baci

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

veramente un'avventura andare alla posta.
Ciao ti lascio un saluto e se vuoi ho un regalo passa a trovarmi
http://lepaginedisisifo.blogspot.com/
ciao Sisifo

Laura ha detto...

Non so se te lo avevo già detto ma l'avatar che hai nella firma mi piace tantissimo. Dov'è quel bel posto? Ciao

Ross ha detto...

Carissima Dida, che avventura postale!! Lo so come funzionano le poste, volevo mandare un pacco a dei ragazzi che gestiscono un canile in Puglia e ci ho dovuto rinunciare... Manderò un vaglia e spero che serva per far passare un buon Natale a quelle povere bestioline... Complimenti per la colazione!! leggera...