mercoledì 25 marzo 2009

SONO ALLUCINATA ...

Scusate se faccio un uso diverso del blog ma ... se non mi sfogo almeno qui mi sento di scoppiare ... oggi pomeriggio sono andata un pò dalla mia vicina di casa e amica Raffa, della quale vi ho già parlato per far giocare il mio Emanuele con le sue bimbe, Antonietta e Luisa, abbiamo parlato un pò e poi ... ho notato che era un pò triste ... mi ha raccontato una cosa che ha dell'incredibile, capitata a sua cugina Rachele che vive con il marito e il loro bambino di dieci mesi a Trento, Rachele è un medico e si sta specializzando, per ovvii motivi di orari lavoro e di famiglia, non hanno altri parenti lì in quanto lei ha seguito il marito militare, Rachele ha affidato il suo piccolo ad un asilo nido privato, perchè le avevano 'sconsigliato' quello pubblico, ha affrontato il sacrificio di pagare la retta di 500 euro al mese sicura di aver scelto il meglio per suo figlio ma venerdì scorso, alle tre del pomeriggio, è andata a prendere il bambino a scuola che stranamente era addormentato, lei ha chiesto come mai visto che era un'assoluta novità e le hanno risposto che il bambino era stato particolarmente irrequieto e che, quindi, forse si era abbandonato alla stanchezza ... Rachele porta a casa il piccolo, sempre addormentato, lo adagia nella culla ma, quando dopo due ore Rachele cerca di svegliarlo anche per cambiargli il pannolino si accorge che ha una caviglia gonfia e nera ... contemporaneamente ai suoi tentativi di spogliarlo il piccolo inizia ad urlare e lei che è un medico si accorge che c'è qualcosa che non va anche alla gamba ... corsa in ospedale ... il piccolo ha due fratture nette, una sopra il ginocchio e una alla caviglia ...i medici ipotizzano un violento trauma avvenuto in mattinata e si chiedono come abbiano tenuto tranquillo il bambino fino al pomeriggio ... Rachele racconta che lo ha trovato stranamente addormentato e che se lei non lo avesse preso in braccio il piccolo non dava segni di volersi svegliare ... Rachele chiama a scuola per sapere cosa è successo, ma le dicono dio non sapere assolutamente nulla, allora si reca di persona all'istituto per parlare con la proprietaria che accusa Rachele che ha portato via il suo bimbo in macchina dicendole "Signora che ne sappiamo cosa ha fatto lei a suo figlio quando lo ha portato a casa?" ... a questo punto Rachele è scoppiata e se non fosse stato per suo marito sarebbe passata dalla parte del torto, ma ditemi ... quanti di voi avrebbero resististo dall'aggredire questi esseri? chiamarli persone non ci riesco, intanto i medici del Pronto Soccorso contattano subito un legale per occuparsi del caso, il quale però, sconsiglia a Rachele di avviare un'azione legale proprio perchè sono passate delle ore dal momento in cui lei ha portato via il bambino dalla scuola a quando lo ha portato in ospedale e non può effettivamente produrre nessuna prova del fatto che il bimbo si è fatto male a scuola ... è solo la sua parola contro la loro e quelle ore in cui lei era ignara di quanto era successo ... il piccolo ora ha una gamba interamente ingessata e dovrà tenerla per 40 giorni ... io non ho parole, da quando Raffa me lo ha detto non riesco a pensare ad altro ... e se non conoscessi personalmente le persone di cui parlo forse sembrerebbe assurdo anche a me ... la rabbia è montata in me facendomi sorgere l'istinto di prendere il primo aereo e piombare direttamente all'asilo in questine per completare ciò che Rachele aveva lasciato in sospeso ... non ho altre parole ... sono rimasta lì seduta con gli occhi spalancati mentre Raffa mi raccontava ... sperando che poi mi dicesse che si trattava di uno scherzo ma così non è stato ...

15 commenti:

Elle ha detto...

che?????????????!!!!!!!!!1
ma sono bestie! Ma che gl' hanno dato, a scuola, a sto bimbo, un tranquillante?
Ma le analisi del sangue e delle urine al bimbo le hanno fatte?

Sister, anche con me questi esseri non la passerebbero liscia..

Ti abbraccio, e dormi tranquilla, Manu all' asilo sta poche ore.. non temere che possa succedere qualcosa del genere anche a lui.
Un bacione!

Dida70 ha detto...

si Elle ... il sospetto è poprio quello ... che lo abbiano sedato ... d'altronde tu con una gamba spezzata in due punti staresti zitta? ... io no ... non preoccuparti ... non ho paura per Emanuele anche se ... 'stamm sott'ò ciel' ... ma credimi ho un groppo in gola che non va giù e non faccio altro che pensare a quel piccolino! non so i risvolti degli esami anche io ho pensato che avrebberodovuri fargli un tossicologico ma poi ... penso a quei genitori da soli ...

marsettina ha detto...

è davvero sconvolgente quello che hai raccontato!!sono senza paroòe

fantasie ha detto...

Incredibile è dire poco! Rimango sconvolta da tanta violenza soprattutto su un bimbo, che per giunta ti hanno dato in custodia per la modica cifra di 500 euro. Ma ne hanno figli questi?

kemikonti ha detto...

senza parole! molti pensieri! speriamo che il bimbo non si ricordi infuturo di questa brutta esperienza e che non ne risenta psicologicamente.
un saluto
Kemi

Tittina ha detto...

sono senza parole Giusy...ma sono dei mostri quelli della scuola!!!non la devono passare liscia, ma che scherziamo? Tittina

Mary ha detto...

di fronte a questa storia non ho parole , una cosa è certa che hanno sedato il bambino perche con le fratture di sicuro nemmeno un adulto sarebbe rimasto tranquillo, cosi facendo si sono coperti perchè la mamma portando a casa il piccolo e scoprendo il misfatto ne era passato di tempo è giustamente loro avevano dalla loro sentendosi in diritto di dire " che ne sappiamo cosa he fatto lei" roba da finire in galera poi vai a pagare. Mi dispiace per il piccolo speriamo che si rimetti presto e che non sentiamo piu di queste cose. L'unica cosa che mi fa rabbia è che non denunciando l'hanno fatto franca!

carmen ha detto...

ho letto la storia ieri sera e talmente ero gelata che non sono riuscita a lasciarti un commento, anche adesso non ho parole, mi sono venuti i brividi a leggere, speriamo che il bimbo non risenta di questa avvenimento, un bambino di dieci mesi se non sbaglio non cammina oppure sta iniziando ma l'hanno fatto cadere? ma sono proprio degli animali? o incompetenti?un bacio

unika ha detto...

rivalersi sulle insegnanti a questo punto mi sembra inutile...anche perchè come dice il dottore son passate troppe ore e non potrebbe provare nulla....sicuramente non deve portare il bimbo più in quella scuola e deve invece parlare dell'accaduto con chiunque si trovi davanti....una pubblicità negativa è molto meglio di una denuncia...sarà che io assolutamente non credo nella giustizia italiana...un bacio
annamaria

Claudia ha detto...

Ossignore mio!!!!!! secondo me è successo il fatto all'asilo e gli hanno dato dei calmanti per farlo stare tranquillo... che schifo! che schifo! sai cosa farei a certa gente? lo sai? .....

Gunther ha detto...

penso che lo abbiano già fatto esami del sangue per vedere se il bambino sia stato sedato in qualche modo, può capitare all'interno di una struttura che un bambino si faccia male, capita spesso, non si può pensare che non siano attrezzati, bisogna subito portare il bambino al pronto soccorso o chiamare il medico che fa una valutazione del caso, i bambini cadono spesso, non sempre si fanno male. In questo caso la cosa terribile è stata la mistificazione, il cercare di scaricare le responsabilità sulla mamma, un atteggiamento poco comprensibile, Esiete una responsabilità civile e anche morale, secondo me dell'asilo.

Dida70 ha detto...

@ Gunther,
è proprio così Gunther, la mamma è andata all'asilo, come diciamo noi 'con le buone', dicendo che può capitare che un bambino cada o si faccia male ma l'orrore è stato nel non soccorrere questo bambino e addirittura pensare di sedarlo mettendo a rischio la sua vita!!!
@ tutti
grazie dei vostri commenti e scusatemi se vi ho rattristato ma ci sono delle cose che non riesco a raccontare oralmente...infatti non ne ho parlato nè con mia madre nè con mio marito ... non so perchè non ci sono riuscita ... forse un tentativo di esorcizzare lo spavento che mi ha provocato questo terrbile fatto ...

Romy ha detto...

Dida, questo post mi era sfuggito...Sono rimasta davvero di sasso...Gunther ha ragione...a volte guardi un bambino fisso per tre ore cosecutive, poi ti volti e quello si fa male...può accadere, e questo c'entra poco con i soldi che si pagano per la retta: bisogna affidarsi al senso di responsabilità dei maestri, e anche alla fortuna, e sperare che tutto vada sempre bene...Ma quello che mi ha sconvolto è l'atteggiamento della proprietaria dell'asilo che ha voluto fare scaricabarile...Io sarò anche mal fidata, ma un bimbo con due fratture non si addormenta così profondamente...O se lo fa è perchè è crollato dopo essere stato agitatissimo per delle ore,e forse sarebbe stato il caso di avvertire i genitori o di controllarlo un po' meglio...per crollare di pianto o di dolore ce ne vuole, specialmente nei bimbi che sono molto forti, vitali e resistenti, a dispetto della loro fragilità apparente...I bambini hanno delle risorse incredibili...e se uno crolla, vuol dire che ha urlato tanto, ma proprio tanto, secondo me...tu che dici?

Lory ha detto...

Didaaaaa, mi sono venuti i brividi...e le lacrime agli occhi. Allucinante!!
Un bacio

Ross ha detto...

Mia cara, sono impietrita. Per fratturare un osso ad un piccino così devono aver usato qualcosa od una terribile forza. Le ossa dei bambini sono estremamente elastiche, è raro che si fratturino. Chissà cosa gli hanno fatto. Ma che roba, non si può mai star tranquilli... Non so cosa consigliarti, purtroppo non si può far molto, legalmente. Forse ha ragione unika, meglio far passaparola negativa. Creare il vuoto intorno a quella scuola. Speriamo che il piccolino, crescendo, si dimentichi di quella giornata. Ti abbraccio, cara, a presto.