lunedì 29 marzo 2010

STRACOTTO ... 'VESUVIANO' CON PURE' AL LIMONE E DOLCE PREMIO!

Buona settimana di Pasqua a tutti voi!
Eccoci alla penultima portata del mio Pranzo di primavera, come già detto, il dolce lo posterò il 6 aprile.
Innanzitutto però volevo spiegare il titolo del post e del piatto, questo sarebbe uno stracotto al Barolo, la ricetta arriva da una vecchissima puntata de La Prova del Cuoco, però sinceramente io non ho usato il Barolo ma il buon vino del Vesuvio che fa mio suocero ecco perchè ... l'ho chiamato 'stracotto vesuviano' eh eh eh, è una preparazione che va iniziata la sera prima, a noi è piaciuto molto!
Ingredienti per 8\10 persone
1 kg di scamone lardellato con 100 gr di pancetta
1 lt di buon vino rosso, preferibilmente Barolo
2 cipolle
1 carota
1 costa di sedano
2 spicchi d'aglio
4 foglie di alloro
4 foglie di salvia
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio evo
sale
pepe
Per il roux:
15 gr di farina
15 gr di burro

Lardellare la carne con la pancetta, salarla, peparla e legarla (io l'ho fatto fare dal mio macellaio). Farla marinare nel vino con tutti gli aromi tritati per almeno 12 ore in un luogo fresco.
Levare la carne dalla marinatura e scaldare l'olio in una brasiera...

... rosolare la carne da tutte le parti, unire la marinata con le verdure...
... e bollire a fuoco vivo finchè metà del liquido sarà evaporato.
Abbasare la fiamma, unire il concentrato di pomodoro e far sobbollire. A parte preparare il roux, cuocendo insieme il burro e la farina, diluirlo con un pò di fondo di cottura e versarlo nella brasiera unendo, se necessario, un pò d'acqua.
Cuocere per almeno 2 ore. A cottura ultimata filtrare il fondo di cottura, aspettare che la carne sia completamente raffreddata per tagliarla a fette e adagiarla nella brasiera coperta dal fondo di cottura in attesa di riscaldarla.

Intanto prepariamo il
Purè al limone:

1 kg di patate
1\2 lt di panna da montare
80 gr di burro morbido
pepe bianco
sale
noce moscata
buccia di 2 limoni

Pulire e lessare con la buccia le patate, passarle ed unire il burro, sale, pepe, noce moscata e panna scaldata. Montare con la frusta e mettere in una ciotola. Cospargere con la buccia dei limoni grattugiata.



Per finire voglio ringraziare di cuore i carissimi Luca e Sabri che mi hanno omaggiata di questo bel premio che in questi giorni ci vuole proprio, sono molto contenta che abbiate pensato anche a me gioie!


11 commenti:

marsettina ha detto...

complimenti giusy ,che bella ricetta!

Elena ha detto...

che ricetta interessantissima...certo, un poco elaborata ma a quel che penso ne vale assolutamente la pena. Baci e buon inizio settimana

Francesca ha detto...

Che meraviglia questa carne!!! Io adoro questi tipi di cottura, chissà com'era morbida e delicata!!! E complimenti anche per il premio!! La primavera è sempre ben accetta, no?? ;-)
Franci

Federica ha detto...

un super piatto! complimenti!

Luciana ha detto...

Che dire una spiegazione esaustiva per un piatto unico davvero speciale!!! complimenti...un bacio

Luca and Sabrina ha detto...

Dida, buona settimana anche a te! Ci deliziamo in attesa di Pasqua con questo delizioso stracotto, un piatto che ci è sempre piaciuto molto e che abbiamo cucinato solo una volta, perchè non è semplicissimo da fare! Sei stata bravissima!
Baci da Sabrina&Luca

pagnottella ha detto...

Sei troppo brava! Preparare per così tante persone non è per niente facile e per giunta una ricetta elaborata...però caspita che bontà!
Baci Didò ^_^

Lady Cocca ha detto...

Tesoro questa te la scopiazzo perchè per il pranzo di pasqua è previsto proprio un pezzotto di carne così...visto che l'agnello è tabu'....
complimenti per il premietto...ciaooooo

Simo ha detto...

Che meraviglia di piatto...la tua cena di primavera è stata un successone!

unika ha detto...

giusy questa carne è meravigliosa...rendi magico tutto ciò che ti capita tra le mani:-) buona pasqua a te al marito e al figlioletto....e a tutti i tuoi cari:-) un bacio
Annamaria

Margot ha detto...

Mi dispiace rovinare il successo. Anche se nel momento in cui una donna si ingegna in cucina è sempre un gran trionfo. Purtroppo però devo dire che questa è la ricetta di Antonella Clerici ed Anna Moroni nella puntata della prova del cuoco 2005. Anche io l'ho preparata più volte e devo dire risula straordinaria. In internet nn appare più perchè la si può trovare nel libro cucino io . Quindi grazie lo stesso perchè è una chicca di una vecchissima puntata. Grazie