venerdì 2 aprile 2010

LA TRADIZIONE PASQUALE DI CASA MIA PER CICCIAPASTICCIA...


Immagine presa dal web

SANTA PASQUA A VOI TUTTI!!!

Eccomi finalmente, riesco a postare per fare gli auguri a tutti di una Serena e Santa Pasqua!

Ve li faccio con i miei 'pasticciamenti' pasquali dell'anno scorso che non ero riuscita a postare, perchè quest'anno io e la mami siamo un pò ritardo con la preparazione di casatielli e pastiere per ora io ho solo 'colombato' eh eh eh, poi vi farò vedere in un altro post post-pasquale o se riesco prima vedremo!
Intanto vi presento le pastiere che abbiamo fatto l'anno scorso io e mami...

... una è rimasta a noi e le altre regalate, per la frolla io uso sempre la stessa ricetta che ci piace anche per le crostate anche se ci sono diverse scuole di pensiero su questaper la pastiera,
la base è:
500 gr farina 00
200 gr burro
200 gr zucchero
2 uova
scorza d'arancia e limone

ovviamente per queste 4 pastiere la dose è stata raddoppiata.

Per il ripieno anche qui è questione di gusti, a casa mia si fa così, non vi metto le quantità precise perchè con mia mamma...non esistono :)

grano cotto nel latte

ricotta vaccina

crema pasticcera

canditi misti

succo d'arancia

zucchero semolato

uova.

Questo qui sotto è il mio 'capolavoro' dell'anno scorso, la Colomba delle sorelle Simili con lievito madre, quest'anno ahimè...la 'creatura' mi ha lasciato, dopo il letargo estivo in freezer avrà forse valutato che non sono degna di lei...

... confezione regalo colomba...
... confezione regalo pastiera.

Per la colazione della domenica di Pasqua, ma assolutamente anche per il lunedì in Albis, l'anno scorso ho preparato questa ciambella salata, in alternativa al classico tortano, la ricetta è di Essenza di vaniglia:

500 g di farina

1 cubetto di lievito di birra

1 tazza di panna fresca liquida

1 cucchiaino di miele

1 pizzico di sale

250 gr di latte

una noce di burro

2oo g di prosciutto crudo

150 g di asiago

Scaldare leggermente il latte con la noce di burro e sciogliervi il lievito. Aggiungere la panna, il miele, il sale. Amalgamare bene, aggiungere la farina e poi impastare sulla spianatoia fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Coprire il composto con la pellicola trasparente e far lievitare l'impasto per circa un'ora. Stendere l'impasto, sulla spianatoia infarinata, fino ad ottenere una sfoglia sottile di forma rettangolare. Cospargere la pasta con le fettine di prosciutto e l'asiago tagliato a piccoli cubetti. Arrotolare e formare una ciambella. Disporla in uno stampo per ciambella, fare dei tagli profondi in superficie e lasciar lievitare coperta da un canovaccio ancora per un'ora.Cospargere la superficie della ciambella con qualche fiocchetto di burro e cuocere a 180° per circa 30 minuti'.
A noi è piaciuta proprio tanto e se ci riesco quest'anno la vorrei riproporre.

Ma veniamo a quello che per me è il Principe della tavola di Pasqua: il nostro casatiello sale, pepe e 'nzogna!!! In tutto il territorio campano ci sono diverse varianti del casatiello che sconfinano nel tortano, direi che ognuno ha la propria tradizione casalinga, a casa mia usiamo mangiarlo accompagnato da salame napoletano o soppressata, ricotta salata e uova sode, io personalmente adoro mangiarlo accompagnato dai carciofi arrostiti ... mmmm... che acquolina...durante il pranzo di Pasqua, per cui preferiamo la versione non imbottita per poterci meglio godere questo ... "comcasatiellico" invece di companatico eh eh eh...

... ecco la tavola di pasqua con tutte le cose in bella vista pronte per ricevere la benedizione del capofamiglia, una tradizione che resiste è infatti proprio quella di non assaggiare niente prima del suono delle campane della "Gloria" che annunciano la resurrezione di Cristo, di solito lo si impasta il Venerdì Santo, ed è proprio quello che sta facendo mia madre al piano di sotto in questo momento mentre scrivo e intanto cerco di preparare la pastiera , lieviterà quasi tutta la notte e domattina lo inforneremo.

Ecco la ricetta che mia nonna ha lasciato a mia madre e mia madre a me, questa versione dell anno scorso l'avevo fatta con il lievito madre ed era venuto specialissimo, quest'anno ci dovremo accontentare del criscito:

Casatiello di casa mia:
1 kg di farina 00
4\5 uova
250 gr sugna
250 gr di lievito madre rinfrescato il giorno prima o criscito
15 gr di lievito di birra
sale e pepe a piacere


Si impasta tutto insieme, rigorosamente a mano, fino a che tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati, soprattutto il pepe, poi si comincia a battere forte sul piano di lavoro, questa era la parte più divertente per me quando ero solo una bimba spettatrice eh eh eh, poi si divide l'impasto in due filoni, li sintrecciano e si accomodano in uno stampo di alluminio largo e con le pareti alte, dalle nostre parti ne sono in vendita di tutte le misure...
... mia madre usa decorarlo formando con l'impasto le iniziali dei nomi di tutti noi della famiglia e li adagia sopra accanto ai classici fiorellini di pasta, si aspetta che lieviti fino al bordo e lo si inforna a temperatura alta finchè non sarà bello dorato come il mio!!!

Con questo post vorrei partecipare alla raccolta di Cicciapasticcia che vuole conoscere le nostre tradizioni pasquali a tavola!


Ora vi saluto e vi auguro ancora una Santa Pasqua a tutti tutti!

14 commenti:

Scarlett: ha detto...

Complimenti per la bella tavola imbandita di leccornie dolci e saalte e poi un grande augurio di una buona e felice Pasqua a te e famiglia..baci Scarlett

Luca and Sabrina ha detto...

Cara Dida, siamo senza parole Luca ed io, noi non saremmo capaci di preparare tante delizie simili e c'è da aggiungere che sono talmente belle anche a vedersi che il livello di acquolina rasenta il traboccare!
Tanti auguri di Buona Pasqua anche a te, un abbraccio speciale!
Sabrina&Luca

Simo ha detto...

Ti prego invitami...............
Non voglio andare da mia suocera, voglio venire da teeeeeeeeeeeee...
Il casatiello poi.....
Baci baci e auguri!

pagnottella ha detto...

Didaaaaaaaaaaa...ma dico a chi tanto e a chi niente!!! Posso venì da te!!!
Io non ho preparato nada ^_^
ah ma...sta sicura che la ricetta della pastiera uno dei dolci che più amo, te la scopiazzo!!! Con ricotta e crema...mamma mia da svenì! ^_^
Baci tesoro e meravigliosa festa a tutti!!!

Lauradv ha detto...

Dida allora io ti rubo due ricette :D quella del casatiello e quella della ciambella salata! Una bellissima tavola pasquale! A quest'ora poi mette un acquolina!!!
Ps... posso fare gli Auguri ad una splendida coppia che oggi festeggia una data molto importante??? ;) Un bacio Laura

Betty ha detto...

Ciao Dida, FELICE ANNIVERSARIOOOOO!!!!
Ma certo che mi lo ricordo questo particolare ;))))
Ti faccio anche tantissimo auguri di Buona e Serena Pasqua a te e famiglia!
Baciiiii e complimenti per la tavolata, quante delizie :-P!

manuela e silvia ha detto...

Ciao Carissima! Ma quante cose buone in questo blog! non sapremmo da dove cominciare!
un bacione e buona pasqua anche a te

Antonella ha detto...

Se domattina senti suonare il campanello...potrei essere io ;-9
Che prelibatezze cara Dida!!!
Un bacione e infiniti auguri a te e alla tua famiglia! ;**

deny ha detto...

Molto carino il tutto, troppo tardi per prendere idee, comunque grazie lo stesso...sarà per la prossima volta!Buona Pasqua anche a te deny

tittina ha detto...

ciao cara, non so se ho combinato dei pasticci con la mia posta..nel dubbio ti lascio qui i miei auguri per una Santa Pasqua a te e fam... un grosso bacio Tittina

Simo ha detto...

Dida cara scusami ma io non ho ricevuto nessuna mail con cartolina...mi spiace...ma non prendertela!
Ci siamo fatte gli auguri ugualmente sul blog, va bene ugualmente
Ti abbraccio forte
Simo

tittina ha detto...

cara Giusy,mi dispiace ma nn mi è arrivata la email con cartolina....se non mi sbaglio in questi giorni ricorre una data molto importante per te e maritino vero? allora un mondo di auguri di buon anniversario..bacioni Tittina

Anonimo ha detto...

Buongiorno scusa se sono un po critica, ma nel casatiello non ci sono anche formaggi e salumi? forse te ne sei dimenticata di metterne le dosi??

Grazie se vorrai rispondermi e anche se in ritardo buona pasqua e buona primavera a tutte voi.

Ps: potresti mettere per cortesia le misure delle teglie quando posti? Scusami se sono un po rompi eheh, ma mi chiamano pignolina

Anna da Fano

Dida70 ha detto...

Cara Anna da Fano,
scusami se ti rispondo solo ora ma ho appena letto il tuo commento e, mi spiace dirtelo ma, se avessi letto il mio post non mi avresti fatto la domanda sul casatiello, per quanto riguarda le teglie mi spiace ancor di più ma non posso accontentarti, non ho idea delle misure e credimi non ho voglia di mettermi a misurarle, quelle che uso io non hanno la misura scritta sul fondo ma so benissimo che ci sono altri colleghi 'food-bloggers' che usano dare queste indicazioni e io li ammiro ma da me ... non lo troverai!
un saluto
dida