domenica 8 novembre 2009

LA CROSTATA DI MELE E MANDORLE E' DI ADRIANO CONTINISIO


Perchè oggi 8 novembre 2009 molti food bloggers e forumisti pubblicano in contemporanea questa ricetta?
Per solidarietà con Adriano Continisio che l'ha inventata e pubblicata sul suo blog già nel 2007.
Riassumendolo in pochissime parole, questa manifestazione vuole porre l'attenzione prima di tutto sulla necessità di un comportamento corretto per chi usa la rete nei confronti di chi pubblica materiale. Spesso si sceglie di mettere a disposizione il proprio materiale o lavoro con una licenza che permette di usarlo a condizione che se ne citi la fonte e questo è già un dono, a nostro avviso. Si dice a chi legge: puoi gratuitamente utilizzare il materiale, puoi prenderlo, ma devi specificare che è mio e dire dove l'hai preso. Non è chiedere molto!
Altra importante condizione è che il materiale non venga usato a scopo di lucro.
Quando tutte e due le condizioni non vengono rispettate è evidente che la cosa è ancor più grave.
Questa volta è capitato ad Adriano, ma nel tempo è già capitato ad altri. Creare un tam tam è forse il primo di tanti passi per avversare il fenomeno, perciò ci siamo uniti e oggi pubblichiamo con il nome del suo autore la ricetta e la foto della crostata che ognuno di noi ha preparato.

E' ora che tutti sappiano di chi è la farina e pure il sacco!!!!!

Ingredienti:

400 gr pasta frolla*,
4 mele grandi (ca. 600gr al netto degli scarti),
80 gr di zucchero,
4 cucchiai di amaretto di saronno,
succo di mezzo limone,
poca cannella in polvere.

massa di mandorle:
120 gr uova intere,
60 gr zucchero,
50 gr farina di mandorle,
15 gr farina di mais fioretto,
15gr di fecola,
un pizzico di sale,
estratto di mandorle.

una manciata di mandorle a lamelle,
sciroppo di zucchero,
marmellata di albicocche.

Saltare a fiamma alta le mele sbucciate e tagliate a cubetti, miscelate con il succo di limone e lo zucchero, fino a che non risultino asciutte ma non spappolate. Incorporare il liquore e la cannella e lasciare raffreddare.
Foderare uno stampo da 26 cm e cuocere in bianco per 15 minuti (i primi 10 con carta da forno e riso).
Nel frattempo montare le uova con lo zucchero ed il sale, incorporare delicatamente le polveri e poche gocce di estratto.
Pennellare la frolla con poca marmellata...


... versare le mele...

coprire con la massa e cospargere con le mandorle a filetti.

In forno a 170° per ca. 20 minuti.
All'uscita dal forno lucidare con sciroppo a 30°be.
Pubblicato da Adriano domenica 23 settembre 2007 alle 9.02
Etichette: Torte
Per chi non conosce l'antefatto la storia è su Profumo di Lievito, il blog di Adriano

Ci ho messo un pò di tempo a decidermi se postare o meno oggi anche io questa crostata e tutto ciò che significa, un pò perchè ho fatto fatica ad inquadrare la persona responsabile di questo 'furto' come tale, perchè sono molto legata a qiesta trasmissione, le mie primissime e rarissime incursioni in cucina dopo il matrimonio, sono legate alle ricette raccolte durante questo programma quotidiano, poi però sono andata anche io, come sicuramente molti di voi, sul sito della trasmissione in questione e ho letto qui ... bhè che dire? Il testo è proprio quello di Adriano, non c'è nulla da fare ed è ancora lì!

15 commenti:

Scribacchini ha detto...

E con questa siamo a più di 40 crostate ! Elenco in coda al nostro post. Ciao. Kat

manu ha detto...

bellissima iniziativa davvero!!!un bacione buona domenica

Barbara ha detto...

Lodevole iniziativa e.. bella crostata!!

Agave ha detto...

Questa crostata sarà buonissima, ed anche io solidarizzo con Adriano e tutti i blogger che hanno subito un plagio, la cosa triste è che c'è chi (ed è anche famoso)spudoratamente copia per guadagnarci...mi dispiace non aver potuto fare la crostata.
Evelin

Simo ha detto...

Brava Dida che hai aderito a questa bella iniziativa, che approvo pienamente!
Un bacione

Laura ha detto...

grazie per essere passata da me..ottima questa torta!
buona serata!

Laura

Elle ha detto...

Non ho potuto fare la crostata, quindi non ho aderito all'iniziativa, ma ovviamente solidarietà ad Adriano.

Tu, come sempre, sei bravissima! :)
Un abbraccione

marifra79 ha detto...

Dida è un bellissimo gesto di solidarietà!Un abbraccio

Nanny ha detto...

Anche se non sono riuscita a prepararla condivido in pieno il pensiero di Adriano e tutti i suoi sostenitori :)

Elena ha detto...

Non voglio entrare nel merito della questione perchè non la conosco molto bene...ma la crostata ti è venuta proprio bene...e chi l'ha inventata ...è stato proprio un genio...

Dida70 ha detto...

grazie a tutti dei commenti e sono contenta che in molti abbiano aderito a questa iniziativa, io personalmente ho anche inviato una mail all'indirizzo della signora in questione con link al mio post e richiesta di chiarimento riguardo questa crostata,lo so benissimo che il tutto molto probabilmente non avrà seguito alcuno ma almeno sanno che noi sappiamo!
la mia crostata non è perfetta perchè prima degli ultimi minuti di cottura è saltato il contatore a casa mia mentre era acceso il forno e mio marito stava facendo il bagnetto ad Emanuele e aveva acceso anche lo scaldino e l'asciugacapelli, per cui il mio tesoro è dovuto andare giù perchè la casetta dei contatori si trova all'aperto vicino al cancelletto di entrata del parco, sotto un'acquazzone da paura, a riattivare il contatore, mentre io ho dovuto terminare la 'toilette' del mio piccolo omo e allora...ho dimenticato di continuare un pochino la cottura della torta e anche di fare lo sciroppo di acqua e zucchero...va bè, spero che Adriano mi perdonerà!
grazie ancora a tutti voi!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

dida deliziosa anche la tua e al piu presto al proverò prima per solidarietà verso adriano e secondo perche è buonissima!!!bacioni imma

Claudia ha detto...

Bellissima questa iniziativa.. non ho potuto ahimè prepararla.. vabbè.. sono comunque solidale!!!!! ;-)) baci e buon lunedì!

NICLA ha detto...

hai perfettamente ragione, hai fatto una giusta precisazione (anche io tempo fa ho trovato su un blog una mia ricetta ,che avevo fatto postare da Jajo,logicamente pubblicata dopo la mia)....fra poco posterò anche la "mia " torta di mele, probabilmente anche qualcun'altro l'avrà fatta, ma io la chiamo "mia" perchè è quella che mi ha sempre fatto la mia mamma e la ricetta me l'ha data lei....fatemi sapere se è un "doppione".Ciao

sweetcook ha detto...

Deve essere proprio buona questa crostata ormai mitica di Adriano, la tua è decisamente goduriosa^_^