giovedì 17 settembre 2009

ALTRO PESCE AZZURRO:PALAMITA AL SUGHETTO DI CIPOLLINE, OLIVE E MELANZANE FRITTE

A casa mia abbiamo fatto la conoscenza di un altro pesce azzurro, la palamita, che vedete ritratta in foto sopra, sono andata dal pescivendolo, la settimana scorsa, cercando il mio amico pesce-spatola ma ... non ne aveva e mi ha consigliato di provare la palamita, consiglio accettato e devo dire, ben dato!
Noi continuiamo a seguire la dieta ma di domenica abbiamo un pò di libertà, è prevista anche la pasta e pesce come secondo con contorno di melanzane, la pasta però questa domenica non l'abbiamo mangiata visto che ho optato per questo piatto direi ... più che unico!
Ci è piaciuto questo bel pesciotto molto corposo, sia di carne sia di sapore, a metà tra il tonno e lo sgombro. Ovviamente dopo il doveroso giro in rete per cercare il modo migliore per cucinarlo, dopo aver scartato la nostra prima idea, quella di grigliarlo, perchè, ho letto, questo tipo di cottura rende la carne troppo 'stopposa', io ho deciso di prepararlo così ...

PALAMITA AL SUGHETTO DI CIPOLLINE, OLIVE E MELANZANE FRITTE

1 filetto di palamita tagliato in 3 tranci (sarebbe la metà del pesce intero,l'altra metà l'ho congelata)
1\2 kg di pomodori maturi
3 cipolline
una manciata di olive verdi
2 melanzane medie
olio evo
sale
pepe

Per prima cosa ho tagliato le melanzane a piccoli tocchetti e le ho fritte in olio evo e messe da parte a sgocciolare.
In una padella con olio evo ho fatto brasare le cipolline affettate sottilissime, quando si sono ammorbidite a dovere e prima che si colorassero, ho aggiunto i pomodori tagliati a metà, quando si è formato un bel sughetto ho adagiato i tranci di palamita e fatto cuocere per circa 15 minuti e poi aggiunto le olive verdi snocciolate e le melanzane fritte, aggiustato di sale e pepe e fatto cuocere ancora per circa 20 minuti.
Non so se sia il modo migliore per cucinare questo pesce, però a noi è piaciuto tanto, anche mio padre si è leccato i baffi eh eh eh!
La prossima volta, con questo buonissimo sughetto ci voglio condire anche la pasta ... voi che ne dite ... sarà una buona idea?

12 commenti:

marifra79 ha detto...

Buongiorno carissima! Non sapevo che esistesse questo pesce!
Ciao un abbraccio

Mary ha detto...

Che profumino buono , bella ricetta !

Anonimo ha detto...

degna fine per questo pesce ,bravissima giusy

Simo ha detto...

eheheheh...manco la palamita io conosco...donna di terra sono!!!!!
Non donna di mare come te...
Un bacione e complimenti per l'appetitosissimo piattino....

babi ha detto...

Ciao Dida, buondì. Non conosco la palamita (grazie per aver linkato la pagina di info su questo pesce), mai assaggiata, e non ho idea se questo sia il modo migliore per cucinarla, mi sembra comunque un ottimo modo, delizioso. Un abbraccio e buona giornata :)

Lady Cocca ha detto...

Ciao gioia...sai che non lo conoscevo questo pesce...e con le malanzane deve essere ottimooooooo...
io sto ancora postando le foto delle vacanze..eheheh..in netto ritardissimo!!!!
ciaooooooooooo

soleluna ha detto...

Un piattino squisito.....buona giornata Luisa

Federica ha detto...

io lo conosco..e lo trovo molto buono..se poi lo prepari così è super gustoso!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Sebastiano Landro ha detto...

Il pesce azzurro è sempre un piacere averlo sulla tavola. Questo palamita così cucinato deve essere veramente ottimo.

Mirtilla ha detto...

interessantissima questa ricettina ;)

Lory ha detto...

Dida ti rispondo qui perchè come sempre sono di corsa ;-)
Allora la farina 350 e si va benissimo quello che mi hai scritto,per i pomodori idem anche se la pelle è un pò rugosa ;-))
Mi raccomando fai prima la brutta copia e poi riscrivi in bella..ahahahah!
Un abbraccio tesora e buon WE ;-))
P.S Il pesciotto qui sopra doveva essere buonissimo ;-))