lunedì 25 febbraio 2013

AMICIZIA E' ANCHE ... UNA RED VELVET CAKE IN REGALO!!!




Di solito si inizia con la brutta copia, quella peggio riuscita per poi postare man mano le versioni migliori. Di solito fanno così quelli che fanno e ci rifanno per l'MTChallenge!


Ma a me la 'bella copia' serviva per il primo post, quello che ho scritto con il cuore, di getto.
Questa invece, è la primogenita, non che non ci abbia messo il cuore ... anzi, è stata realizzata per festeggiare il compleanno di una carissima amica, per regalarle un dolce e spensierato momento in un periodo un pò troppo pesante per lei.
Però le foto sono un pò troppo 'casalinghe', me ne vergogno un pò ... ma non tanto da non farvela vedere, eh eh eh!!!!


Anche questa è stata un successone, loro non se la aspettavano, avevo detto che avrei fatto una torta al cioccolato, accogliendo le richieste della maggioranza dei partecipanti alla festa .. o meglio ...ehm ehm ... dovrei dire dei più 'prepotenti', ma lasciamo stare ah ah ah...speriamo che non mi legga!
Poi quando Stefania ha scelto questo dolce per onorare la sua vincita, non ho avuto dubbi, per Rox avrei preparato la Red Velvet Cake.
Dovete sapere che i miei amici sono scettici quando propongo loro delle nuove ricette, nuove, ovviamente, per noi, nel senso di mai sperimentate prima, loro vorrebbero che io facessi sempre le solite cose che preferiscono, c'è chi vuole la crostata con marmellata, chi torta con crema pasticcera semplice, chi la torta di mele, i bambini vogliono il cioccolato in ogni dove, chi dice che il formaggio non gli piace, ma poi lo mangia senza manco saperlo come è successo anche per questa torta ah ah ah Michi Michi!!!
Ah, all'ultimo momento abbiamo fatto uno scherzo a Rox ... invertendo le candeline, sono 52 all'anagrafe ma sicuramente 25 nello spirito. Ti voglio bene Rox!



Quindi mi sono ben guardata dallo 'spifferare' che per il compleanno di Rox avrei preparato una Red Velvet Cake e per giunta gluten free, non sia mai, avrebbero iniziato a storcere il naso ancor prima di guardarla!



E così mi sono tolta una bellissima soddisfazione!
Hanno mangiato tutti, hanno fatto il bis, la mia dolce principessina Alessia mi dice 'Zia, ma sembra la Red Velvet!' ecco, arriva il momento 'Amore, questa E' la Red Velvet!!!'  ... pausa di riflessione 'La Red Velvet????', 'Si la Red Velvet ma .... è una torta Gluten Free' 'Eh....???'  'Ma nella crema cosa ci hai messo, è trooooooppo buona' ah ah ah....me l'aspettavo questa domanda 'Formaggio Michi .... taaaaaaanto formaggio!!!!' 'Nooooooooo' 'Siiiiiiiiii'. 



E così hanno capito che non devono avere pregiudizi in cucina, che bisogna sempre assaggiare prima di giudicare e soprattutto che anche chi è affetto da celiachia può papparsi delle bontà come questa torta, la cui ricetta ci è stata 'regalata' da Stefania e credo che tante di noi la serberanno preziosamente!
Mi ha fatto anche piacere dedicare questa torta a Rox, la mia amica che tutti i giorni porta avanti la sua piccola, grande croce con dignità, forza e che riesce anche a far sorridere noi con il suo irresistibile 'sense of humour' ... un'altra donna che lotta...



Ingredienti che magari non troviamo tutti i giorni sulle nostre tavole ma che ci farebbe bene alternare ai soliti che usiamo:


Red Velvet Cake (dal post della Stefy)

160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido (Le Farine Magiche Lo Conte, Pedon, Rebecchi)
60 gr di fecola (Cleca, Pedon, La Dolciaria, Sma & Auchan)
30 gr di farina di tapioca (che potete sostituire con Maizena come ho fatto io)
1/2 cucchiaino da tè di sale
8 gr cacao amaro (Venchi, Easyglut, Pedon, Olandese
110 gr burro non salato a temperatura ambiente
300 gr di zucchero
3 uova medie
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon (o i semi di una bacca, ma non usate la vanillina)
240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con un cucchiaio di limone)
1 cucchiaio di colorante rosso (Rebecchi e Loconte)
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio
Pre-riscaldate il forno a 175°C.
In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.
Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.
Mescolate il colorante al buttermilk e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. Possibilmente iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate.
In una tazzina (capiente) mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto (altrimenti ve lo troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.
Imburrate due teglie da 18/20 cm e spolverizzate con farina di riso. Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto (con il trucchetto dello stuzzicadenti!)
Lasciate raffreddare la torta dentro la teglia (potete usarne anche una in silicone, ma è meglio usare la  carta forno per evitare contaminazioni) per 10 minuti. Poi toglietela dalla teglia e lasciatela raffreddare, quindi fasciatela nella pellicola trasparente. Fatela riposare in frigo per diverse ore (io l'ho lasciata tutta la notte). In questa maniera sarà più facile da tagliare senza che si sbricioli e sarà più semplice mettere la farcitura. Non spaventatevi se vi sembra troppo dura, perché a temperatura ambiente tornerà morbidissima.
Questa è la ricetta base, a questa si possono aggiungere infiniti sapori. Si può conservare in frigo in un contenitore ermetico e riutilizzare quando se ne ha bisogno.




Anche io questa l'ho farcita con la crema suggerita da Stefania:
Butter cheesecream
Ingredienti:
220 gr - formaggio cremoso tipo Philadelphia (cioè una confezione grande)
120 gr - burro morbido
140 gr - zucchero a velo (Eridania, Pedon, La Dolciaria, Sma&Auchan, Cannamela, Arpa)
1 cucchiaino di scorza di limone bio grattugiata

lamponi surgelati (ma freschi è meglio!)
codette rossse (Lo Conte)
Procedimento:
Sbattete bene il burro finché è cremoso. Quindi unite lo zucchero, la scorza del limone e il formaggio e sbattete per almeno 5 minuti. A questo punto potete farcire la torta. Se vi sembra troppo morbida, potete lasciarla riposare un po' in frigo e il burro la farà compattare di nuovo. La crema va conservata in frigo, anche se a temperatura ambiente non si scioglie.
Questa è una torta abbastanza umida che non ha bisogno di essere bagnata per essere farcita, quindi si presta splendidamente alle torte in pasta di zucchero. Ma se lo scopo vostro, non è rivestirle, potete bagnare un po' gli strati, per renderla più simile al sapore delle nostre torte.
A questo punto, farcite la torta, senza bisogno di bagnarla, io ho sbriciolato un pò dell'interno per usarlo come decorazione.

Parte della crema l'ho colorata con un pò di rosso usato anche per l'impasto e l'ho decorata semplicemente, terminando con una spolverata di farina di cocco che mi serviva per dire a Michi che era ... formaggio ah ah ah!!! 
E' una ricetta perfetta!




6 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Una bellissima bella copia Giusy!!! E concordiamo sul fatto che i pregiudizi in cucina devono essere accantonati, prima si assaggia e poi si parla. Possiamo solo dirti che sei una amica generosa e meravigliosa e non possiamo non aggiungere che anche come pasticcera sei grande, noi ne sappiamo qualcosa.
Un grosso bacione
SAbrina&Luca

Patty ha detto...

Carissima Dida, ricordavo di avere letto del One Billion Rising in uno dei post della Velvet ma avendone letti e commentati diversi, non mi ricordavo più chi ne aveva scritto. Ti ringrazio per il tuo commento così sentito e trovo la tua idea del post congiunto una cosa bellissima. Ne parlerò con Ale e le altre e spero che si riesca a dare volve ancora e ancora al dolore di molte ed alla speranza di un cambiamento.
Ti abbraccio fortissimo. Pat

Daniela ha detto...

Sei una amica preziosa e una eccellente cuoca Dida! Hai ragione, gli amici si aspettano sempre che tu prepari le cose che loro amano d èiù e non c'è nulla di più divertente che stupirli!!! E tu lo hai fatto proprio alla grande :-))
Bravissima
Dani

fantasie ha detto...

Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
Non sai quanto piacere mi fanno le tue parole. Spesso, anzi troppo spesso si hanno dei pregiudizi infondati e tu li hai fatti superare tutti!
P.s. E non mi sembra affatto la brutta copia, la torta è venuta benissimo e si vede che è morbidissima! :)

sississima ha detto...

ehehehehehe, hai fatto benissimo, io faccio così con il mio compagno che non mangia molti ingredienti, non gli dico mai tutti gli ingredienti di una ricetta, lui la assaggia, gli piace e meno male (anche se non sa tutti gli ingredienti!!) un abbraccio SILVIA

Dida70 ha detto...

L&S
grazie tesori, siete molto generosi con me!
Patty
grazie cara allora aspetto news ;)
@ Daniela
ma tu mi fai arrossire con tutti questi complimenti! graaaaazie!
@fantasie
Stefania è stata davvero una soddisfazione, grazie a te, sempre!
@sississima
io lo faccio con mio figlio, mio marito è più onnivoro di me ah ah ah!!!